Ancelotti: «Champions? Il Psg non starà brindando»

L’allenatore azzurro alla vigilia della sfida contro la Samp: «Se cambio qualcosa è per tenere il gruppo motivato. Classifica? Troppo presto per parlarne…»

10maggio87.it
09/01/2018 13:45
10maggio87.it

NAPOLI – «È ancora troppo presto per pensare alle situazioni di classifica, siamo concentrati su quello che abbiamo fatto e che vogliamo fare domani e in futuro, è importante mantenere questa linea pensando a vincere le partite e sapendo che ogni gara diventa più complicata». Nessun calcolo per Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida contro la Sampdoria. «Una squadra con un'ottima organizzazione e che ha un tecnico capace come Giampaolo, ma siamo convinti di poter fare un'ottima partita» ha aggiunto in conferenza stampa l'allenatore azzurro che potrebbe cambiare qualcosa nell'11 di domani. «Se cambio qualcosa è per tenere il gruppo motivato, non certo per demeriti di qualcuno o per necessità tattiche, c'è la possibilità che domani possa fare qualche cambio per questa ragione».


«Di insuperabile non c'è niente, è un girone difficile, perché in questo gruppo ci sono tre squadre di alto livello come Napoli, Psg e Liverpool, credo che questo sia riconosciuto da tutti, poi c'è un'outsider come la Stella Rossa che è stata la sorpresa dei play-off. Sono stato a Belgrado e so cosa significhi giocare lì e che ambiente caldo troveremo - ha continuato il tecnico riferendosi al sorteggio di Champions League che metterà gli azzurri di fronte ai vice-campioni in carica e ai campioni di Francia -. A Parigi ci sono gli italiani Verratti e Buffon, ma non credo che abbiano stappato bottiglie di champagne, forse lo avrà fatto il Liverpool memore della batosta che ci ha rifilato in amichevole, ma non credo perché conosco Klopp e so quanto stimi il Napoli. Sarà difficile - ha concluso Ancelotti -, ma abbiamo le nostre carte da giocare e ce le giocheremo al 100%». 

Argomenti correlati