Ancelotti: «Turnover? Molti meritano di partire titolari»

Il tecnico del Napoli dopo la bella vittoria contro il Torino: «Bisogna stare coi piedi per terra, dobbiamo ancora crescere e migliorare. Fare la formazione è difficile, ma il rendimento della squadra non cambia»

10maggio87.it
09/23/2018 15:11
10maggio87.it

TORINO – «Si tratta di una bella vittoria: è stata una piacevole partita su un campo di un avversario ostico. Ci aiuta a migliorare l'autostima, anche se bisogna stare coi piedi per terra. Dobbiamo crescere e migliorare». Questa l'analisi di Carlo Ancelotti, ai microfoni di Sky, al termine di Torino-Napoli, lunch match della quinta giornata di Serie A. Tra due giornate il Napoli farà visita alla Juventus ma Ancelotti non vuole sentire parlare del match dell'Allianz Stadium: «La partita importante è fra tre giorni contro il Parma che sta facendo molto bene, dobbiamo superare questo ostacolo. Con calma dobbiamo pensare a preparare la prossima partita. Ho fatto turnover perché ci sono dei giocatori che meritano di partire titolari per come si allenano e hanno dato un contributo molto buono». Poi ai microfoni di Dazn Ancelotti si è soffermato sulla prestazione dei singoli: «Insigne? Per limitare il lavoro difensivo e tenerlo più fresco nell'azione offensiva ho deciso di accentrarlo. Ma tutti hanno fatto un lavoro di qualità straordinario. Mertens ha fatto un grande movimento anche se non è riuscito a segnare. Verdi? Non ha bisogno di un riscatto, l'abbiamo preso perché è un giocatore di valore che può aumentare il rendimento di questa squadra. Si sta adattando molto bene e ha raccolto i frutti del lavoro fatto». Novanta minuti per Marek Hamsik, tra i migliori in campo: «Può giocare tutta la partita perché è a posto fisicamente. Non è giovanissimo, quindi se c'è la possibilità di farlo riposare si può fare. Luperto oggi ha fatto il suo, Rog ha dato un contributo. Per me è difficile fare la formazione ma il rendimento della squadra non cambia» ha concluso Ancelotti. 

Argomenti correlati