Napoli-Empoli: arbitra Pairetto fratello del dirigente Juventus e figlio del designatore di Calciopoli

Il papà fu condannato. Il figlio Luca ha già arbitrato due volte il Napoli, due vittorie (contro Verona e Sassuolo). Al Var ci sarà Mazzoleni.

10maggio87.it
11/01/2018 15:58
10maggio87.it

NAPOLI - Il livello di corruzione etica del calcio italiano ormai non fa più notizia. In Serie A abbiamo un arbitro – Luca Pairetto – fratello di Alberto da luglio 2014 head of events della Juventus. Entrambi figli di Pierluigi Pairetto arbitro coinvolto in Calciopoli. Domani sera Luca Pairetto arbitrerà Napoli-Empoli, con Mazzoleni al Var.  Luca Pairetto ha già arbitrato due volte il Napoli: Napoli-Verona 5-1 nel 2014; Napoli-Sassuolo 3-1 lo scorso anno. Non ha mai arbitrato la Juventus. Ha diretto 40 gare in Serie A.


Ricordiamo il ruolo della famiglia Pairetto nel calcio italiano. All’epoca di Calciopoli Pierluigi era designatore arbitrale, venne condannato dalla giustizia sportiva in primo grado a 2 anni e 6 mesi, in secondo grado a 3 anni e 6 mesi. E a 2 anni e 6 mesi nella sentenza del Coni.


Nel processo penale, prima che intervenisse la prescrizione, venne condannato a 1 anno e 11 mesi in primo grado e a 2 anni in appello. Nelle motivazioni venne evidenziata “la leggerezza e apparente convivialità con cui avvenivano gli accordi per la designazione delle griglie arbitrali tra personaggi come Bergamo (l’altro designatore, ndr) Moggi o Giraudo”, leggerezza “che appare gravissima alla luce della evidente lesione del principio di terzietà che dovrebbe presiedere alla scelta di un direttore di gara”. Attualmente, ovviamente, è osservatore degli arbitri presso il comitato regionale del Piemonte e della Valle d’Aosta. 


Il figlio Alberto è stato coinvolto più volte nelle intercettazioni del processo Alto Piemonte e che sono servite anche al processo sportivo per i rapporti tra Juventus, ultras e ndrangheta per la gestione dei biglietti.

Argomenti correlati