Ancelotti: «Espulso per una parolaccia. Abbiamo avuto ritmi blandi»

L’allenatore degli azzurri ha analizzato lo 0-0 contro i rossoneri: “Eravamo poco equilibrati. L’accoglienza di San Siro mi ha emozionato”

gazzetta.it
01/26/2019 22:39
gazzetta.it

MILANO - Ritorno dal retrogusto amaro per Carlo Ancelotti a San Siro contro il Milan. Oltre allo 0-0, che rischia di far perdere al Napoli ulteriore terreno dalla Juventus capolista, l’ex rossonero è stato espulso per proteste nei minuti finali del match. L’allenatore azzurro ha commentato così la partita: “Primo tempo giocato in maniera troppo soft. Potevamo e dovevamo spingere di più. Abbiamo tirato molto volte ma sempre centralmente. Pur attaccando non riuscivamo mai a fare buone transizioni. Eravamo poco equilibrati e così facendo abbiamo concesso molti contropiedi”.


RITMI BLANDI - “Mi aspettavo una partita difensiva da parte del Milan - ha proseguito Ancelotti -. Loro si coprono molto bene, ma il nostro ritmo era troppo blando. Nella seconda parte abbiamo aumentato i giri e abbiamo creato di più”.


L’ESPULSIONE - L’allenatore del Napoli ha poi svelato il motivo dell’espulsione arrivata a pochi minuti dal fischio finale: “Mi è scappata una parolaccia, ma non era rivolta all’arbitro. Non so neanche se al modo d’oggi possa essere considerata tale: inzia con la c e finisce con la o...”.

10maggio87 TV

2018-19 - Coppa Italia - Milan-Napoli 2-0
2018-19 - Serie A - Milan-Napoli 0-0

Argomenti correlati