Vergogna ultras allo Stirpe, rilanciata la maglia a Callejon

L'episodio al termine della gara con il Frosinone: lo spagnolo, che oggi ha fatto 300 presenze con la maglia azzurra, si è visto restituire a malo modo la divisa da gioco regalata ai supporter ospiti al grido di "Meritiamo di più"

corrieredellosport.it
04/28/2019 12:17
corrieredellosport.it

ROMA - In duemila al "Benito Stirpe", i tifosi del Napoli al seguito degli azzurri a Frosinone: tra questi, un gruppo che ha deciso di rovinare la festa di José Maria Callejon, proprio oggi arrivato a trecento presenze con la maglia del club partenopeo. A fine match, dopo la vittoria per 2-0 ottenuta in trasferta con le reti di Mertens - 81 centri come Maradona - e Younes, i giocatori di Ancelotti si sono recati come in ogni partita lontano dal San Paolo a salutare i propri supporter e a ringraziarli per i sacrifici fatti per seguire i propri beniamini. Calleti, dopo il saluto, ha lanciato la propria maglia nel settore ospiti vedendosela però restituita, accompagnata dal coro "Meritiamo di più, meritiamo di più".


Lo spagnolo, incredulo nel vedersi rigettato un simbolo d'impegno come la maglia sudata dopo un'intera partita, è rimasto per poi allontanarsi con lo sguardo triste, mentre Mertens andava verso i tifosi a chiedere a gran voce "Perché, perché?", per poi andare via con gli altri compagni.

Argomenti correlati