Rrhamani: «Da luglio sarò del Napoli, ma non so cosa succederà»

Il difensore del Verona, acquistato dagli azzurri per la prossima stagione, ha rilasciato un'intervista a SuperSport in cui ha parlato del suo futuro

corrieredellosport.it
03/26/2020 18:23
corrieredellosport.it

ALBANIA - Il Coronavirus ha fermato la super stagione di Amir Rrahmani, coronata dalla firma sul contratto che, dal primo luglio, lo porterà a Napoli, agli ordini di Gattuso. Il difensore, fino alla fine del campionato tra le fila dell'Hellas Verona, si è raccontato in un'intervista rilasciata a SuperSport, tornando sulla gara giocata contro la Sampdoria, in cui tra gli avversari c'erano tanti giocatori che sarebbero risultati positivi al virus: "Due domeniche fa abbiamo giocato contro la Sampdoria, abbiamo perso 1-2. Dopo alcuni giorni, dei calciatori della Sampdoria sono risultati positivi, siamo stati costretti a rimanere isolati. Test? Non ne abbiamo fatti, non avevamo sintomi. Si pensa che il 4 aprile si possa riprendere ad allenarsi in campo, ma penso sia difficile e comunque eventuali test verranno fatti prima".


Il classe '94 ha poi espresso comprensibili dubbi sul giorno in cui si trasferirà definitivamente all'ombra del Vesuvio: "Il 1° luglio è la data prevista dal contratto, ma non so cosa sarà fatto. Inizialmente si era deciso che entro il 4 aprile si sarebbe potuti tornare in campo, ma due giorni fa in conferenza è stato detto che quella data potrebbe essere posticipata. Non è ancora noto cosa accadrà". Sul modo in cui sta vivendo la quarantena ha confessato: "Sono rimasto solo, con la bici". Infine, sul rinvio della partita contro la Macedonia, si è detto contento: "Meglio così, saremmo scesi in campo senza tifosi. L'abbiamo provato contro la Sampdoria, brutto giocare senza la spinta del pubblico, senza entusiasmo. Spero che questa situazione scompaia presto". 

10maggio87 TV

2019-20 - Serie A - Verona-Napoli 0-2
2019-20 - Serie A - Napoli-Verona 2-0

Argomenti correlati