Gattuso: «Milik? Rispettiamo ogni scelta»

Il tecnico del Napoli dopo il 2-1 al Genoa: “Per noi è difficile trovare un giocatore più forte di Arek in questo momento”. Sul talento del Lille: “Ha caratteristiche diverse. Quando arriverà, vi spiegherò”

corrieredellosport.it
07/08/2020 23:05
corrieredellosport.it

GENOVA - Una vittoria che vale il quinto posto, quella conquistata dal Napoli contro un Genoa che doveva rispondere al Lecce nella lotta salvezza. Ai rossoblù non è bastato l'impegno e il gol di Goldaniga che aveva risposto al vantaggio di Mertens. La squadra di Gattuso, grazie a Lozano, ha conquistato bottino pieno per un successo meritato. “Callejon ha scritto pagine importanti per il Napoli, si fa volere bene - le parole del tecnico azzurro a Sky nel post-partita - Per allenatori avere giocatori così è molto importante. Sono contento della partita di oggi, nel primo tempo abbiamo dominato. I ragazzi si divertono? No, fanno fatica perché fa caldo (ride, ndr). La squadra sta facendo bene, ma dobbiamo ancora migliorare. l’obiettivo è quello di creare una mentalità forte e vincente, di giocare un certo tipo di calcio. Questa squadra quando gioca, sa giocare. Dobbiamo essere squadra per 90-95 minuti”.


I giovani possono diventare molto forti, non possiamo però stare a 15 punti dall’Atalanta. C’è qualcosa che non va. Dobbiamo guardare la classifica tutti i giorni per capire cosa c’è di sbagliato. Non ci interessa palleggiare, ma arrivare con qualità negli ultimi metri. Milik? Per noi è difficile trovare un giocatore più forte di lui in questo momento, ci vogliono tantissimi soldi. Però quando un giocatore pensa che sia finito un ciclo, bisogna ascoltarlo bene. Se non c’è la testa giusta, si fa fatica. Bisogna rispettare ciò che dicono i giocatori, gli allenatori e i presidenti. Da parte nostra c’è grande stima. Osimhen? Caratteristiche diverse. Quando arriverà, vi spiegherò. Per adesso è ancora del Lille”.

10maggio87 TV

2019-20 - Serie A - Genoa-Napoli 1-2
2018-19 - Serie A - Genoa-Napoli 1-2

Argomenti correlati