Gabriel: E' tornato il vero Napoli. Reina è fantastico

Il portiere brasiliano: A Bologna solo un incidente. Higuain? E'un fuoriclasse, ma si vince e si perde in undici

corrieredellosport.it
12/11/2015 17:18
corrieredellosport.it

NAPOLI - «La sconfitta di Bologna è stata una casualità, il vero Napoli è tornato». Ne è convinto Gabriel, portiere del Napoli impiegato da Sarri con regolarità in Europa League. Dopo avere chiuso il girone a punteggio pieno, il club azzurro punta ad arrivare fino alle fasi conclusive anche quest'anno: «Ci teniamo molto all'Europa League - dice il calciatore a Radio Kiss Kiss Napoli -. Il mister ci sta insegnando questa mentalità vincendo, per noi è importante ogni gara perché può essere un'occasione per quelli che giocano meno. Con la Roma sarà una gara importante, ci stiamo preparando al meglio e cercheremo di arrivarci nel migliore dei modi»


MAESTRO REINA - A Napoli ha trovato un ottimo  esempio da seguire, Pepe Reina. Gabriel è rimasto impressionato dalle qualità del portiere spagnolo: «Per me è importantissimo essere qui a Napoli. Pepe era uno dei portieri che guardavo quando ero più piccolo, è fantastico per me lavorare con lui. Apprendo tanto, anche dal punto di vista personale. Con lui posso migliorare tanto, ho voluto fortissimamente questa maglia, ma sono arrivato con i piedi per terra consapevole del lavoro da fare».


EMOZIONE NAPOLI - Il pubblico del San Paolo lo ha impressionato: «C'è una tifoseria caldissima e fantastica, trasmette energie alla squadra e la differenza si è vista»


FENOMENO HIGUAIN - Un ultimo commento su un altro compagno che può insegnargli tanto, anche se gioca in un ruolo decisamente diverso: Gonzalo Higuain. «È un giocatore spettacolare, poi anche una bravissima persona. È uno dei più forti con cui ho giocato finora, un fuoriclasse. Però si gioca in undici e si vince e si perde insieme», ha concluso Gabriel.


10maggio87 TV

2018-19 - Serie A - Bologna-Napoli 3-2
2017-18 - Serie A - Bologna-Napoli 0-3

Argomenti correlati