Serie A Napoli, si ricomincia. Raduno a Castelvolturno aspettando Higuain

Sono 27 i convocati di Sarri che oggi è stato il primo ad arrivare nel centro sportivo, con tanta voglia di ricominciare a inseguire il sogno scudetto

corrieredellosport.it
07/06/2016 12:27
corrieredellosport.it

CASTELVOLTURNO - Si riparte. Il Napoli si è ritrovato oggi alle 12 per iniziare la nuova stagione. Il primo ad arrivare, come ha documentato il profilo twitter del club partenopeo, è stato ovviamente il mister Sarri, immortalato mentre parla con Pepe Reina, mentre  il primo giocatore è stato Roberto Insigne. Mancheranno tanti nazionali, su tutti Higuain, ma il tecnico ritroverà Tonelli (arriverà tra due giorni), primo e per il momento unico acquisto, e soprattutto i sorrisi di due leader del gruppo, Callejon e Albiol, freschi di accordo in ottica rinnovo. Il ritiro vero e proprio, invece, comincerà sabato (fino al 30): destinazione Dimaro-Folgarida. Dove arriveranno gradualmente Higuain e gli altri assenti e dove a Sarri toccherà ancora il compito di motivare il Pipita.

 

Il menù prevede: pranzo, test medici e atletici e allenamento pomeridiano. E più o meno questo sarà il canovaccio fino alla partenza: doppie sedute, articolate tra test e lavoro sul campo, e poi venerdì primo ritiro della stagione. Sì: la squadra dormirà a casa Napoli e poi sabato mattina si trasferirà in Trentino (fino al 30), dove nel pomeriggio sosterrà il primo allenamento.


TONELLI NON C'È - Non c'è Lorenzo Tonelli nel giorno del raduno del Napoli a Castel Volturno. Il difensore, unico nuovo acquisto finora, ha chiesto e ottenuto due giorni di permesso per motivi personali. A inaugurare la nuova stagione azzurra è stato Maurizio Sarri varcando alle 8.30 il cancello del centro tecnico di Castel Volturno. Intorno alle 11.30 il primo calciatore ad arrivare è stato Roberto Insigne, tornato dal prestito all'Avellino e pronto ad andare in ritiro con il Napoli.


POCHI TIFOSI - Il raduno non ha entusiasmato i tifosi: soltanto undici quelli presenti all'esterno del centro tecnico e nessuno striscione di benvenuto per il gruppo azzurro. Dopo gli altri giovani aggregati al gruppo, sono arrivati i big, da Pepe Reina a Callejon, da Allan a Jorginho. Tra i giocatori presenti anche quelli che non rientrano nel progetto tecnico di Sarri, come Zuniga e De Guzman.

Argomenti correlati

Altre Notizie