Napoli, conferme dalla Polonia: «Rottura del crociato per Milik»

L'attaccante si è infortunato durante il match di qualificazione ai Mondiali del 2018 tra Polonia e Danimarca. Oggi sarà in Italia

corrieredellosport.it
10/09/2016 06:32
corrieredellosport.it

NAPOLI - Arkadiusz Milik dovrà star fermo almeno 4 mesi per la rottura (non completa) del legamento crociato anteriore del ginocchi sinistro. Si è infortunato alla fine del primo tempo di Polonia-Danimarca, match valido per le qualificazioni a Russia 2018 e vinto 3-2 dalla nazionale di casa. Ha giocato un tempo, procurandosi il rigore che ha portato Lewandowski a segnare il secondo dei suoi tre gol. A ufficializzare la notizia, già nell'aria dopo la sostituzione dell'attaccante azzurro tra il primo e il secondo tempo, è stato Jakub Kwiatowski, portavoce della Federcalcio polacca. Milik tornerà oggi in Italia e sarà probabilmente operato già domani dal prof. Mariani a Villa Stuart. Lì, in passato, è stato già operato per un infortunio simile Lorenzo Insigne. Alla clinica romana il Napoli si affida sempre per le visite mediche dei calciatori appena acquistati. Sta di fatto che Milik difficilmente vedrà il campo prima di metà febbraio. Sarri resta con il solo Gabbiadini in attacco, al quale toccheranno gli straordinari. A meno che il duo De Laurentiis-Giuntoli non decida di affidarsi al mercato degli svincolati per dare respiro alla punta bergamasca.

Argomenti correlati