Napoli, l'avvocato di Mertens: «Rinnovo? Incontro durato fino all'1.40 di notte»

Vittorio Rigo svela alcuni retroscena legati alla firma dell'attaccante belga: «Scogli superati grazie alla determinazione di entrambe le parti. Dries è un professionista modello» 

corrieredellosport.it
05/29/2017 12:49
corrieredellosport.it

NAPOLI - «Il rinnovo di Mertens? È vero che le parti non erano vicine, ma c'era una grande determinazione a chiudere e i risultati e le prestazioni di Dries hanno agevolato la trattativa. C'è stata riconoscenza da entrambe le parti: il giocatore è grato alla società ed era determinato a rinnovare per continuare questo rapporto. Questo rinnovo darà ulteriore solidità perché quando c'è un sentimento condiviso, tutte le difficoltà e gli scogli si superano». Così ai microfoni di Radio Crc Vittorio Rigo, uno dei legali delll'attaccante belga, che ha prolungato il suo contratto con il club sino al 2020.

«La riunione fiume tra il Napoli e l'entourage di Mertens? Nei dettagli si nasconde il diavolo - spiega ancora l'avvocato Rigo - La volontà è sempre stata quella di raggiungere un accordo, ma nel farlo entrambe le parti hanno voluto fare il meglio. Bisogna ricordare che si tratta di contratti che hanno grandi numeri per cui l'attenzione deve essere massima e il Napoli è forse la società più attenta in Italia e non lascia nulla al caso. Il fatto che l'incontro sia durato tanto, fino alle 1.40, conferma che da quella stanza le parti non volevano uscire senza prima trovare l'accordo. Mertens non voleva che la trattativa continuasse fino al sabato perché voleva essere concentrato sulla partita contro la Sampdoria. Sono rimasto colpito da questa determinazione del calciatore che non voleva fare trattative il giorno prima del match. Mertens è un professionista modello, in campo e fuori dal campo».

Argomenti correlati