Napoli, Maggio: «Sarri non molla mai, vogliamo fare grandi cose»

«Mi piacerebbe giocare un po’ in più, ma accetto le scelte del tecnico. Il primo obiettivo è il preliminare di Champions: ci teniamo tanto» 

corrieredellosport.it
07/22/2017 14:44
corrieredellosport.it
DIMARO FOLGORIDA - «Siamo un gruppo compatto e siamo consapevoli della nostra forza: possiamo lottare per grandi traguardi». Così Christian Maggio, ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, dopo le prime due settimane di ritiro a Dimaro Folgarida. «Abbiamo lavorato sinora quasi 20 giorni molto intensamente: ora avremo l'ultimo test con il Chievo, che ci darà altre indicazioni. Siamo nel pieno della preparazione e siamo ancora un po' alle prese con la fatica di questi giorni ma la squadra sta bene e siamo tutti concentratissimi per iniziare bene la stagione», ha spiegato il difensore del Napoli.


CHAMPIONS - «Il primo obiettivo è il preliminare di Champions: ci teniamo tanto. Stiamo finalizzando la preparazione per arrivare in ottime condizioni all'appuntamento, perché vogliamo essere sul più alto palcoscenico europeo. La squadra nell'ultimo periodo ha cambiato mentalità e ha acquisito maggiore consapevolezza. Siamo coscienti di potercela giocare con le grandi del campionato; non sarà facile ma abbiamo capacità, mezzi ed entusiasmo per farlo e per poter arrivare ancora più in alto», ha puntualizzato.


LA CONDIZIONE - «Io sto bene, sto lavorando tanto e credo di poter dare il mio apporto alla squadra nell'intera stagione. Chiaramente mi piacerebbe giocare un po' in più ma fa parte del percorso di ogni giocatore. Ciò che conta è farsi trovare pronti per dare il proprio contributo. E' stato importante il fatto che la squadra sia rimasta compatta per ricominciare tutti insieme da dove avevamo concluso lo scorso anno. In più ci sono Mario Rui e Ounas che si stanno integrando nel nostro modulo e che ci daranno una grossa mano per migliorare ancora», ha proseguito Maggio.


SARRI - «Sarri è uno che non molla mai; cura sempre tutto con grandissima attenzione. La squadra gioca a memoria però bisogna sempre limare i dettagli per arrivare al top. Sarri ci segue, ci guida con grande impegno e ci da' continuamente consigli per rafforzare la nostra mentalita' e raggiungere grandi obiettivi», ha concluso il difensore del Napoli.

Argomenti correlati