Insigne: «Napoletani, mi dispiace, ma il mio idolo è juventino»

L'attaccante azzurro si racconta in un'intervista al canale DugOut: «Sono stato scartato da Torino e Inter, ma così ho realizzato il mio sogno»

corrieredellosport.it
10/09/2017 16:16
corrieredellosport.it

NAPOLI - Aneddoti, emozioni e l'idolo mai nascosto. Lorenzo Insigne si racconta al canale DugOut del Napoli in una breve intervista pubblicata dal portale. Insigne ricorda la sua prima società, l'Olimpia Grumese, e il primo gol con la maglia degli azzurri, al San Paolo, contro il Parma («un'emozione indescrivibile»). Quindi ricorda il suo idolo sin da bambino, che vestiva una maglia "rivale", quella della Juventus: «L'ho sempre detto: anche se ai napoletani dà fastidio il mio idolo è Del Piero, per me è stato un grande giocatore e un grande uomo». 

C'è spazio anche per le delusioni: «Da piccolo sono stato scartato nello stesso anno sia dal Torino che dall'Inter, mi dicevano che ero bassino. Però grazie a questi rifiuti ho realizzato il mio sogno: giocare con la maglia del Napoli» conclude Insigne.

Argomenti correlati