Albiol: «Napoli, ora viene il difficile. Con Sarri sono cresciuto»

Lo spagnolo a Radio Marca: «Ci sarà da soffrire molto se vogliamo rimanere in testa. I consigli migliori me li ha dati il mio attuale allenatore»

corrieredellosport.it
01/26/2018 19:46
corrieredellosport.it

ROMA - «Siamo contenti della stagione che stiamo disputando ma ora viene il difficile, che è mantenere il primo posto. Ci sarà da soffrire molto se vogliamo rimanere in testa». Raul Albiol, ai microfoni di "Radio Marca", sa bene che manca ancora tanto alla fine del campionato e al raggiungimento di quello scudetto che a Napoli sognano da tempo. La Serie A resta la priorità ma dal mese prossimo si tornerà a giocare anche in Europa League.


«La testa è al campionato, in Europa abbiamo pescato un avversario molto complicato come il Lipsia ma sarà una bella sfida», continua il centrale spagnolo, che spera ancora in un posto per il Mondiale in Russia («Sto bene e se lo meriterò, sarò felice di tornare in nazionale, è positivo che ci siano tanti difensori fra cui scegliere») e ringrazia Sarri: «Non posso parlare male di nessuno degli allenatori che ho avuto. Aragones mi ha dato fiducia in nazionale e da tutti ho imparato qualcosa. Ma i consigli migliori me li ha dati il mio attuale allenatore. Sin dal primo giorno è stato molto chiaro con me e credo di essere cresciuto come calciatore, sono molto felice».http://cdn.corrieredellosport.it/images/2018/01/26/130008779-d4933823-162e-4889-bf40-f5763adcb105.jpg

Argomenti correlati