Agente Mario Rui: «È un titolare, non so se resta». Poi rettifica: «Futuro a Napoli»

Mario Giuffredi ha parlato del futuro dell'esterno portoghese: «Abbiamo già deciso cosa faremo l'1 novembre, ma non abbiamo accordi con altri club»

corrieredellosport.it
02/28/2018 12:01
corrieredellosport.it

LA RETTIFICA - Giuffedi è poi intervenuto ai microfoni di Radio Crc per spiegare meglio il senso della sue parole: «Le dichiarazioni che ho rilasciato ieri - ha detto - non sono polemiche nei confronti di Sarri o del Napoli e poi volevo chiarire che non ho detto nulla di destabilizzante. Una società come il Napoli non si fa destabilizzare da una mia intervista e poi dipende dall’interpretazione che si dà alle mie parole. Quando si è infortunato Ghoulam, Rui ha avuto possibilità di giocare e dimostrare il suo valore. Lui voleva dimostrare di essere un giocatore da Napoli e quando ho detto che avevamo scelto il nostro futuro mi riferivo proprio ad un futuro a Napoli: non volevamo andar via velocemente come è successo alla Roma. Mario Rui è stato giudicato senza giocare e questo ha ferito il ragazzo, mettetevi nei panni di un ragazzo che lascia la Roma per il Napoli e viene massacrato senza neppure aver avuto la possibilità di giocare. Oggi però, gli stessi che lo criticavano, dicono l’opposto. La volontà di Rui è quella di dimostrare il suo valore a Napoli e restare a Napoli».


HYSAJ - «Per ciò che concerne Hysaj, ha altri 3 anni di contratto e se tra due anni il Napoli deciderà di venderlo, è normale che il club farà una plusvalenza, ma questo non vuol dire che in estate andrà via e anche in questo caso si vuole travisare il mio pensiero. Sepe è un ragazzo ambizioso, a qualità, vuole dimostrare di essere un portiere forte e se il Napoli quest’estate deciderà di puntare su un altro numero 1, il ragazzo potrà anche decidere di voler giocare con continuità, ma non ci vedo nulla di strano».

Argomenti correlati