Napoli, De Laurentiis: «A Sarri ho dato tutto e non ho vinto niente»

Il presidente lancia un'altra frecciata al suo ex allenatore, poi di Ancelotti dice: «Non ha rivincite da prendere»

10maggio87.it
08/24/2018 17:32
10maggio87.it
ROMA - Il ritorno di Carlo Ancelotti in Italia ha stuzzicato la curiosità dei francesi tanto che sull'edizione di questa mattina L'Equipe ha dedicato uno speciale di due pagine al Napoli. Tra i protagonisti, però, c'è il presidente De Laurentiis che non si è fatto sfuggire l'occasione di lanciare l'ennesima frecciata all'ex ex tecnico Maurizio Sarri. «Della scorsa stagione – dice – resta sì il piacere di aver giocato bene ma anche l'amarezza di non aver vinto. A Sarri abbiamo dato tutto e in tre anni non abbiamo vinto niente». Di Ancelotti, De Laurentiis dice: «È una persona deliziosa, entrata per sbaglio nel mondo del calcio. Avrebbe fatto cose straordinarie in qualsiasi settore. Perché è un uomo sereno che non ha rivincite da prendere, che esprime equilibrio e l’equilibrio è una virtù rara». Ancelotti, nel frattempo, sorride e replica: «Vedremo se la penserà così anche quando avremo perso una o due partite».


Nello speciale c'è spazio quindi anche per le dichiarazioni del tecnico che spiega il suo ritorno in Serie A. «Napoli ha pensato a me e io avevo voglia di tornare in Italia  - spiega Carletto -. Non ne ho fatto una questione economica. L’Inghilterra mi attirava, è vero, ma quando sono stato contattato dal Napoli mi sono detto che era giunto il tempo di tornare, l’ultima esperienza all’estero (Bayern Monaco) mi aveva provato».

Argomenti correlati