Napoli, Luperto: «Un sogno l'esordio da titolare. Ora battiamo Juve e Liverpool»

Il difensore classe 1996 elogia Ancelotti («Lo ringrazierò sempre») e lancia la sfida ai pluri campioni d'Italia («Vogliamo lo Scudetto»)

10maggio87.it
09/27/2018 14:08
10maggio87.it

TORINO - Sebastiano Luperto, difensore leccese classe 1996, si sta lentamente guadagnando spazio nel nuovo Napoli di Carlo Ancelotti. Ai microfoni di 'Radio Kiss Kiss Napoli', l'ex Pro Vercelli ed Empoli tocca svariati temi, dal tecnico che ha voluto fortemente la sua conferma in prima squadra, ai prossimi big match in programma tra campionato (Juventus) e Champions League (Benitez), fino al compagno di squadra Albiol, cui è stato paragonato da molti addetti ai lavori, tanto per la prestanza fisica, quanto per le doti tecniche.


ANCELOTTI - «Ti fa stare bene, ti fa esprimere al meglio. Questa è la sua dote più importante per me. Poi, mette in campo tutti e tutti si fanno trovare pronti. Ognuno sente di poter scendere in campo. Mi ha fatto molto piacere sapere che ha voluto fortemente la mia conferma. Lo ringrazierò sempre. Esordio da titolare col Torino? Un sogno che si realizzava. Ancelotti mi disse al mattino ‘Lo sai che oggi giochi?’ e io risposi ‘Sono pronto! Sto vivendo un momento splendido. Sono nella rosa azzurra da vari anni, ma per la prima volta ho avuto piena fiducia del mister». 


JUVENTUS - «Intanto è stato importante vincere ieri per arrivare bene ai prossimi impegni. Ora concentriamoci sulla Juventus. È una squadra molto forte, hanno vinto gli ultimi scudetti ma noi vogliamo ottenere tre punti. Sarebbe un tassello importante per vincere lo Scudetto. So quanto sia importante per i napoletani e noi vogliamo dimostrare di poter competere con loro. I tifosi devono sapere che la squadra darà il massimo per regalar loro grandi gioie e soddisfazioni».


LIVERPOOL - «Avremo bisogno di una vittoria. Speriamo bene perché per andare avanti in Champions siamo obbligati a vincere. Benitez? Mi fece esordire, mi ha dato tanto e lo ringrazierò sempre».


ALBIOL - «È fortissimo, mi piace tanto il suo modo di giocare e di interpretare il ruolo di centrale difensivo».

Argomenti correlati