Giuntoli: «Tolisso il rimpianto più grande»

Il direttore sportivo del Napoli: «Convinsi Milik portandolo a Capri. Ancelotti appena arrivato ci chiese Fabian Ruiz, lo avevamo appena bloccato»

corrieredellosport.it
01/02/2019 08:42
corrieredellosport.it

ROMA - «Fabian Ruiz? Volevamo prenderlo già a gennaio, ma non fu possibile. Riuscimmo però a strappare una promessa al giocatore e al procuratore. Quando Ancelotti arrivò, ce lo chiese. Ma stranamente lui era l’unico giocatore che avevamo già bloccato, una strana e piacevole coincidenza». Parola di Cristiano Giuntoli, il ds del Napoli, che ha parlato del mercato azzurro durante un'intervista concessa a Sky Sport 24. Ecco un breve estratto: «La trattativa per il sostituto di Higuain? Portai Milik a Capri. Veniva dall’Ajax e volevo stupirlo con la scusa che c'erano dei lavori in corso. Il rimpianto? Avevamo chiuso per Tolisso che doveva svolgere solo le visite mediche, ma il Lione quell’anno passò il preliminare di Champions League e il giocatore preferì restare in Francia. Peccato, poi l’anno dopo andò al Bayern Monaco».

Argomenti correlati