Napoli, per Hamsik un triennale da 25 mila euro al giorno in Cina

Al club partenopeo andranno 20 milioni: il capitano prepara l'addio

corrieredellosport.it
02/04/2019 11:02
corrieredellosport.it

NAPOLI - Questo è un affare di Stato, anche se 57 milioni di euro, tutto ciò che muove la cessione di Hamsik, rappresentano granellini di sabbia nel fatturato di una quarantina e passa di miliardi di dollari del gruppo Wanda. Marek Hamsik se ne andrà, domani o mercoledì che differenza fa, ormai dipende semplicemente dal bonifico bancario, che può arrivare in giornata o anche differito di ventiquattro ore: al Napoli andranno venti milioni di euro, cinque verranno riconosciuti (eventualmente) sotto forma di bonus, il resto verrà mensilmente accreditato sul conto d’un capitano che non ha potuto resistere all’ennesima offensiva e che si ritroverà ventisette milioni nel prossimo triennio nelle proprie disponibilità: settecentocinquantamila euro mensili, venticinquemila al giorno.


Stavolta è stato impossibile rifiutare anche per il Napoli, perché i cinesi del gruppo Wanda, i proprietari del Dalian, hanno fatto tutto rigorosamente sul serio e non hanno, come accaduto nell’estate scorsa con altri club, avanzato pretese inaccettabili, una gratu - ità inavvicinabile nel business del football moderno ma dietro questo colpo per il calcio cinese si nascondono interessi più ampi e strategie extracalcistiche.


LA BANDIERA - È il destino di Hamsik diventar bandiera: a Napoli lo è stato come simbolo di un progetto e di un’idea di fedeltà che resta, al Dalian dovrà rappresentare la testimonianza di un cambiamento e la rappresentazione di una Filosofia del gruppo Wanda al quale è stato chiesto esplicitamente di dare dimostrazione delle proprie volontà, investendo parecchio in Patria dopo averlo fatto ripetutamente all’estero.

Argomenti correlati