Albiol ko: il tendine del ginocchio può costringerlo a un lungo stop

Si attendono i risultati di un consulto a Barcellona con Ruiz-Cotorro, lo stesso che ha curato Nadal

corrieredellosport.it
02/08/2019 09:21
corrieredellosport.it

NAPOLI - Come se non bastasse. Come se a Carletto non bastasse già la gestione delle situazioni, scomodissime, di Allan e Hamsik, due perni fondamentali del meccanismo Napoli. Ma come si dice, banalmente: non c’è due senza tre. Saggezza popolare et voilà: il terzo problema, grande, si chiama Raul Albiol. Colonna della difesa insieme con Koulibaly che rischia uno stop lungo per un problema al tendine del ginocchio sinistro: non giocherà a Firenze, per cominciare, e poi chissà per quanto ancora. Si parla di mesi, proprio così, ma prima di stilare un bilancio definitivo bisogna attendere i risultati di un consulto andato in scena a Barcellona qualche giorno fa con il dottor Angel Ruiz-Cotorro, da quindici anni medico di fiducia di Nadal: si valuta l’ipotesi di una cura con le cellule staminali, la medesima che ha contribuito al rilancio di Rafa. Tra l’altro amico di Raul. Già, è proprio di amici che Albiol ha bisogno in questo periodo: tant’è che oggi, essendo indisponibile, volerà a Valencia. Casa sua.


LE STAMINALI - E allora, la batosta. La terza situazione da gestire dopo i casi Hamsik e Allan. Questa volta, però, il mercato non c’entra niente: il problema è di carattere fisico. Un infortunio più grave del previsto che, nella peggiore delle ipotesi, priverà Ancelotti di un elemento fondamentale chissà per quante giornate di campionato e chissà per quante partite di Europa League.

Argomenti correlati