Ancelotti: «Napoli, alziamo l'asticella per lo scudetto. James e Icardi ci piacciono»

Le parole del tecnico azzurro nella prima conferenza della stagione: "Insigne? Mi aspetto atteggiamento da capitano. Sarri alla Juve? Posso capire il tifoso dispiaciuto ma siamo professionisti"

corrieredellosport.it
07/08/2019 12:17
corrieredellosport.it

DIMARO - “Siamo una delle poche società che non ha cambiato. Sarà un Napoli in linea con quello dello scorso anno ma vogliamo fare meglio. Lo scorso anno ci è rimasto un po’ di rammarico nella seconda parte di stagione" sono le parole di Carlo Ancelotti in conferenza stampa. Dal ritiro di Dimaro, dove la squadra ha iniziato a preparare la stagione, il tecnico del Napoli ha dichiarato: "Sono convinto che sarà un Napoli migliore, con meno incognite e con un gioco collaudate. Non ci saranno grosse novità dal punto di vista tattico". Poi, su James Rodriguez, accostato al Napoli: "La qualità è alla base dell’idea che abbiamo. James lo conosco bene, ha tanta qualità. Oggi ancora non è un giocatore del Napoli. Se sarà del Napoli parlerò di lui. Stiamo valutando tante possibilità. Sicuramente non ho dato l’ok a nessuna cessione dei nostri giocatori. Poi se vorranno cambiare aria si valuterà, l’obiettivo è migliorare la squadra e lo faremo".


MERCATO - Il commento di Ancelotti sulla nuova coppia di difensori centrale: "Koulibaly-Manolas? Una coppia formidabile. Per prima cosa va fatto un ringraziamento ad Albiol, ha fatto un periodo importante qui, un grande professionista. Arriva uno dei giocatori migliori sul mercato in quella posizione: sarà una coppia formidabile che ci permetterà di essere più aggressivi e offensivi con una linea più alta e tenere anche l'uno contro uno". Poi, sulla possibilità di vincere il campionato di Serie A: "Scudetto? Dobbiamo alzare l’asticella e provare a essere competitivi". Su Icardi: "E’ un ottimo giocatore, apprezzato da tutti. Tutti i giocatori che ci sono stati accostati sono bravi: Lozano, Rodrigo, non avete fatto il nome di Ronaldo solo perchè non è sul mercato. C’è l’apprezzamento per il giocatore e nulla più". Sul calciomercato: "Il nostro club non sta con le mani in mano, la società vuole crescere e valutiamo tutte le opportunità. Non vi dirò altro. Non siamo con l’acqua alla gola, c’è tempo fino al 31 agosto, il mercato è lungo e noi non abbiamo fretta. Valuteremo con calma le cose. Cerchiamo un nuovo Fabian Ruiz. Sarebbe l’ideale trovare un profilo come lui capace di giocare in tutte le posizione. Abbiamo Fabian e Zielinski, speriamo di trovarne un altro".


CONTE E SARRI - "Sono felice del ritorno di Antonio in Italia. La Juve sarà la squadra da battere, ma l'Inter vuole essere competitiva e renderà più incerto il campionato. I nerazzurri vogliono investire molto. Sarri? Nessuno si aspettava potesse andare alla Juve, posso capire il tifoso del Napoli dispiaciuto ma siamo professionisti" sono le parole di Ancelotti sul ritorno in Italia di Antonio Conte e Maurizio Sarri.


DA LORENZO A DI LORENZO - Il tecnico del Napoli si è soffermato anche su Lorenzo Insigne, spiegando: "Ha fatto bene all'inizio, poi è un po’ crollato e poi ha fatto bene nel finale della scorsa stagione anche in Nazionale E' il nostro capitano e mi aspetto un atteggiamento da capitano". Poi, sul nuovo acquisto Di Lorenzo: "E’ alla prima esperienza in una grande squadra. E’ migliorato tanto, ha fatto passi da gigante: è un ragazzo serio, professionale, di qualità, ci aiuterà sicuramente. E' bello vedere i nostri in nazionale". 

Argomenti correlati