Osimhen: «Napoli è un sogno. Io convinto dai tifosi»

Il nuovo colpo della squadra azzurra si racconta: “Su di me ci sono molte aspettative e farò di tutto per essere all’altezza, gioco in uno dei club più importanti al mondo”

corrieredellosport.it
10/10/2020 22:32
corrieredellosport.it

NAPOLI - "Ci sono molte aspettative su di me e farò di tutto per essere all'altezza". Victor Osimhen è stato il grande colpo estivo del Napoli: un'operazione da 80 milioni di euro per strappare il 21enne attaccante nigeriano al Lille. "Per me essere qui è un sogno diventato realtà - confessa al canale Instagram del club - Se qualcuno mi avesse detto tre anni fa che avrei giocato in una delle squadre più importanti del mondo non ci avrei creduto, perché ho trascorso dei momenti difficili a Wolfsburg, sono stato rifiutato da due squadre belghe, poi sono stato reclutato dallo Charleroi. La mia vita era parecchio stressante all'epoca. Se qualcuno mi avesse detto che avrei firmato per il Napoli, avrei risposto che sarebbe stato impossibile. Ora credo che nulla sia impossibile. Ho continuato a lavorare e a fare le mie cose e ora sono qui". Napoli e soprattutto i suoi tifosi lo hanno già conquistato, tanto da ammettere che è stato soprattutto il pressing del pubblico azzurro a convincerlo a dire sì all'offerta di De Laurentiis. "Ancora prima di firmare per il Napoli era come se facessi già parte della squadra. Moltissimi tifosi del Napoli mi scrivevano, mi parlavano della città, leggevo tutto. Mi dicevano che la città era bella, che la gente è meravigliosa".


"Non credo che a Napoli esistano persone razziste, non ho visto nulla del genere da quando sono arrivato - prosegue Osimhen - Quando sono andato a Napoli è stato fantastico vedere la passione della gente per il calcio, il Napoli è la loro vita e i tifosi darebbero qualsiasi cosa pur di vedere la loro squadra vincere. Penso di poter ricambiare e dare loro quello che vogliono per essere amato ancora di più. Li ringrazio per avermi spinto a fare questa scelta. Penso che il 70% del lavoro per farmi venire qui lo abbiano fatto loro. Spero di renderli orgogliosi dando tutto quello che ho". Un'infanzia dura alle spalle ("faccio tutto questo perché credo che il calcio sia l'unica speranza per me e la mia famiglia, per poter vivere una vita dignitosa. Sono felice di dove sono ora, ho imparato a non abbattermi e a credere in me stesso"), Osimhen ha un modello chiaro a cui si ispira. "Sono cresciuto guardando giocare Didier Drogba, è stato un esempio per me. Il mio sogno è vincere il premio per il miglior calciatore africano dell'anno. Devo fare ancora molta strada e sto lavorando per questo obiettivo. Penso di essere sulla strada giusta".

Argomenti correlati